News

Segre, Ferrario e Quatriglio tra i nominati al Nastro d’Argento doc

Sono state annunciate dal SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) le cinquine dei candidati ai Nastri d’Argento 2015 per il documentario. Per il cinema del reale sono in lizza quest’anno: Come il peso dell’acqua di Andrea Segre, La zuppa del demonio di Davide Ferrario, Sul vulcano di Gianfranco Pannone, The Special Need di Carlo Zoratti e Triangle di Costanza Quatriglio.

MARAVIGLIOSO BOCCACCIO - Il Decamerone di Paolo e Vittorio

"Noi siamo toscani e Boccaccio è un compaesano con cui abbiamo vissuto dall'infanzia" dicono Paolo e Vittorio Taviani "ci ha camminato accanto per tanto tempo finché gli orrori del mondo, questo clima in Italia con la peste che sembra tornata viva, ci hanno suggerito che era il momento giusto" aggiungono i registi. Cast ricco con Arena, Cortellesi, Crescentini, Puccini, Riondino, Rossi Stuart, Smutniak, Scamarcio, Trinca. In sala da giovedì 26 con Teodora Film in circa 100 copie

"DE DJESS" Il nuovo corto di Alice Rohrwacher per Miu Miu

Girato al Lido di Venezia ha superato in una settimana 1 milione di visualizzazioni.

Andrea Pennacchi

Attore

Teatrista dal 1993, quando il viaggio è iniziato col Teatro Popolare di Ricerca – Centro Universitario Teatrale di Padova. Ho cercato, in seguito, di darmi una formazione solida come attore, seguendo maestri come Eimuntas Nekrosius, Carlos Alsina, e Cesar Brie, ma – soprattutto – lavorando il più possibile. Da Laura Curino ho appreso i rudimenti della scrittura teatrale, e lei mi ha aiutato a far nascere il mio primo racconto : “Omero non piange mai”. Gigi Dall’aglio mi ha dato gli elementi base di regia e mi ha permesso di collaborare con lui come assistente, introducendomi al mestiere in produzioni di Shakespeare e in un memorabile Pirandello in cui recitò Corrado Pani. Molto importante per me è stato anche l’incontro con Moni Ovadia. 
Dal 2005, Cinzia Zanellato, del Tamteatromusica, mi ha chiesto di affiancarla alla guida del laboratorio di Teatro Carcere presso il “Due Palazzi” di Padova.  Il più recente spettacolo che abbiamo portato in scena è: “Annibale non l’ha mai fatto”, di cui siamo giustamente fieri. Cerco di occuparmi con coscienza della formazione teatrale, cercando di evitare il mercatino delle illusioni e il “teatro amatoriale di ricerca” (splendida definizione del critico Andrea Porcheddu, che mi ha aperto gli occhi su molte cose). Collaboro regolarmente come tutor con l’Università degli studi di Padova, e con il Laboratorio di Regia del claVES (corso di laurea in arti visive e dello spettacolo) presso lo IUAV di Venezia, con la Fondazione Teatro Civico di Schio e con l’Accademia Teatrale Veneta, tenendo seminari e laboratori. Mia “piuma sul cappello”, come dicono gli inglesi, è la guida della Campus Company che la Fondazione Teatro Civico di Schio mi affida con fiducia ormai da anni. Per questa attività ho ottenuto, nel 2012, il “Premio Città Impresa: fabbricatori di idee”. Sono uno degli attori del progetto: “Fog Theatre” di Natalino Balasso, e ho recitato in varie produzioni del Teatro Stabile del Veneto, oltre a fare da present-attore al galà per i vent’anni di attività dello stesso. Per il cinema, di recente ho recitato la parte di Sandro, nel pluripremiato film: “Io sono Li” di Andrea Segre.Ho anche organizzato festival e stagioni teatrali, ma ho smesso. Ho scritto (e scrivo) testi per bambini e adolescenti.

Ora, con il sostegno di circuito teatrale Veneto, ho ideato una serie di lezioni-spettacolo con le quali ho girato le scuole superiori del Veneto, in compagnia di ottimi musici, l’ultima creatura è: “Come Orfeo tra gli argonauti” su Ippolito Nievo e la spedizione dei Mille (2011) e “Le avventure di Capitan Salgari” (2012). I miei più recenti spettacoli per il teatro in serale sono: “Il Tao di Bruce Lee: un drago in giardino”, racconto con la regia di Mirko Artuso (2008), “Imprenditori”, drammaturgia mia, regia di Artuso (2011), e “Eroi” , finalista al Premio Off del teatro Stabile del Veneto, con il supporto di Giorgio Gobbo e Sergio Marchesini.